Blog

Cosa ci riserva il 2018 in termini di Marketing Trend?

Le 10 novità nel mondo digital da non sottovalutare per creare la tua strategia di Marketing vincente nel 2018.

Spesso si dice anno nuovo, vita nuova, questo vale anche per il mondo digital.

Il 2018 si prospetta ricco di novità in campo social e digital così ho deciso di metterti al corrente sui prossimi digital trend, che influenzeranno la tua strategia di marketing quest’anno.

Cosa dobbiamo aspettarci?

1)  Si utilizzerà molto di più l’ intelligenza artificiale (Ai)

Già il 57% dei marketer usa già l’intelligenza artificiale, con ottimi risultati.

Grazie ai chatbot e a nuove interfacce, l’Ai entrerà in maniera molto importante nel mondo della customer experience, e continuerà a svilupparsi, mirando ad un’esperienza sempre più efficiente e personalizzata.

Aspettiamoci, dunque, più automazione, ma anche una iper-personalizzazione dei contenuti.

2) I video

Già molto diffusi.

Sono i più apprezzati non solo dai marketer, ma anche dagli utenti che preferiscono video di qualità, live, e li prediligono ai testi scritti, mentre secondo Facebook, il video dal vivo ottiene 3 volte più visualizzazioni rispetto ad altri contenuti.

Per raccontare il dietro le quinte di un evento, presentare la tua azienda, i dipendenti e collaboratori, pubblicizzare un’offerta o promuovere i tuoi prodotti, offrire assistenza ai clienti, rispondere alle domande del pubblico, fare webinar.

Insomma, da’ valore al tuo messaggio e tieni gli spettatori incollati al video, fino alla fine: interagisci con loro.

3) Essere Mobile- friendly

La tua digital strategy DEVE essere pensata per il mobile. Inizia dal tuo sito web, e anticipa i competitor con una strategia video mobile-friendly. Perché?

Perché la visualizzazione dei video da mobile supererà la visualizzazione da desktop e laptop, il 92% degli utenti che guarda video da mobile li condivide con altri, il 40% degli utenti che guarda video da mobile è portato ad acquistare un prodotto, il video online rappresenta circa il 50% di tutto il traffico mobile, il cellulare è lo strumento più usato per navigare sul web, e il 70% delle ricerche verrà da dispositivi mobile il prossimo anno.

4) Customer Experience Marketing

Quanto è importante che un cliente viva un’esperienza positiva nel momento in cui entra in contatto con un brand? Moltissimo. Il servizio clienti in-store, la visualizzazione della tua inserzione online o di uno degli annunci della tua attività su Facebook; saranno questi i momenti che, sommati, permetteranno ai tuoi clienti di formulare un giudizio sul tuo brand. E se ti cercano online, e trovano informazioni confuse o carenti, o se riscontrano disservizi o insoddisfazione, non ti daranno una seconda possibilità.

Garantire un’esperienza coerente e personalizzata su tutti i canali, comprendere le esigenze degli utenti, non deludere le loro aspettative e premiarne la fedeltà. I clienti saranno ben più disposti a scambiare i propri dati, in cambio di esperienze migliori con il brand e i tuoi prodotti.

5) Il content marketing

Quest’anno avranno sempre più valore i contenti di qualità. Recenti statistiche confermano che 70% delle persone preferisce conoscere un brand attraverso un articolo invece che attraverso un annuncio. Ricorda, quando parliamo di content marketing ci riferiamo a tutte le comunicazioni digitali, dall’ottimizzazione dei motori di ricerca ai social, all’e-mail marketing, alla creazione di contenuti per il sito web, ai podcast, gli e-book, i white paper, le infografiche, le landing page. Ma se è vero che il content marketing produce più lead ed è più economico di molte altre forme di marketing, è altrettanto vero che farlo bene è tutt’altro che semplice.

Occorrono: un approccio strategico, pianificazione, costanza, contenuti di qualità,  di valore, e che creino consapevolezza del marchio, familiarità e intenzione all’acquisto.

6) Le ricerche vocali

Un trend importante sarà la ricerca vocale, che è presente praticamente ovunque: telefoni, laptop, tablet, computer. Ti dico di più: entro il 2020, il 50% di tutte le ricerche sarà probabilmente una ricerca vocale, utilizzata principalmente dai giovani, ma anche gli adulti. Ciò significa che l’ottimizzazione della ricerca vocale dovrebbe far parte della tua strategia di marketing, e che dovrebbe includere parole chiave e un linguaggio più naturale. Perché le persone scriveranno “ricetta pizza”, ma chiederanno al proprio cellulare “qual è la migliore ricetta per fare la piazza”.

7) I social network

Da dove si parte per elaborare una strategia? Dall’analisi dei tuoi obiettivi, dello scenario e posizionamento comunicativo, per poi passare allo studio del target a cui desideri parlare e della giusta piattaforma social, a partire da quelle in cui il tuo target trascorre il suo tempo.

Cosa pubblicare? Scegli i contenuti più adatti a ogni canale e che rispondano agli interessi del tuo pubblico; usa i social network anche per il Social Commerce, l’Interactive Experience, il Social CRM, il Customer Service e il Social Listening, investi in advertising, e misura, misura, misura. Solo così, potrai migliorare.

8) La generazione Z

Nel 2018, molte aziende focalizzeranno il proprio marketing sulla Generazione Z, fatta di giovani nati dopo la metà degli anni ’90. Chi sono?

Generalmente hanno una limitata capacità di spesa, sono meno fedeli al singolo brand rispetto ad altre generazioni, amano lasciare feedback e vogliono tutto e subito. Navigano online, principalmente su YouTube, e, neanche a dirlo, prediligono contenuti video. Pronto a impostare la tua strategia sulla Generazione Z?

9) La trasparenza

Trasparenza e fiducia sono state parole chiave nel 2017 e lo saranno anche nel 2018. Gli utenti leggono le recensioni del tuo brand, ti cercano sui social, esplorano il sito, vogliono sapere tutto prima ancora di arrivare a te. E le piattaforme vanno sempre più verso questa direzione, permettendo alle persone di lasciare recensioni ovunque.

Questo digital trend crescerà, per cui ti consiglio di aprire le porte della tua azienda, con trasparenza, e umanità. In questo arduo compito, potranno esserti utili gli influencer, per lavorare su credibilità e reputazione.

10) Il local

Il panorama digitale sta rendendo più facile che mai per le aziende locali interagire con i consumatori, e ci aspettano tante novità nel 2018 da Google e Facebook. Cosa significa tutto questo per la tua azienda locale?

Che potrai competere con i brand più grandi, e che questi ultimi si concentreranno sul marketing locale, quindi per essere all’altezza dei grandi del marketing, dovrai mettercela tutta.

Fa’ in modo che il 2018 sia l’anno in cui lavori alla tua migliore strategia di digital marketing. Pensa locale e digitale, e RICORDATI be yourself but bigger.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivimi qui
Loading...